L’intenso programma della Sezione “Filosofia & Massmedia” del Festival Malta meets Matera-Matera meets Malta si svolgerà a Matera, dal 25 al 27 ottobre prossimi, sul tema fondante Paura&Potere della Cultura con sette talk-lectio che avranno come protagonisti filosofi, studiosi, giornalisti, personaggi della cultura, dell’università e del mondo pop, ognuno pronto a declinare una “sua” paura. Ospite d’eccezione per domenica 27 ottobre sarà il noto cantante ed attore GREG del duo comico “Lillo & Greg”. Gli incontri si svolgeranno presso il Palace Hotel in piazza Michele Bianco a Matera e presso la Cappella Malvini-Malvezzi di Palazzo Gattini in piazza Duomo 13, a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. Il Festival Malta meets Matera-Matera meets Malta , ideato dalla giornalista ed autrice tv, di origine lucana, Mariangela Petruzzelli,si realizza con il prestigioso patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e con l’autorevole sostegno della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Basilicata. La Sezione “Filosofia & Massmedia” del Festival, che ha come coordinatore scientifico il giornalista e filosofo della comunicazione Carmine Castoro, si realizza in sinergia con l’associazione studentesca lucana SBAM di cui è coordinatore Gerardo Vista, con Palazzo Gattini di Matera e con il Palace Hotel di Matera.

Malta meets Matera-Matera meets Malta è il Festival dell’Incontro tra le Capitali Europee della Cultura 2018 e 2019 che è partito La Valletta-Malta il 1 dicembre 2018 con l’inaugurazione di una mostra fotografica e che prosegue a Matera nel 2019 con una serie di eventi e kermesse internazionali. Il Festival è già stato presentato in anteprima internazionale a New York durante le celebrazioni del Columbus Day-ottobre 2018 nell’ambito della quinta edizione internazionale del format MISS CHEF® con meeting stampa e la consegna di alcune foto di Matera al Sindaco di NY Bill De Blasio, al Console d’Italia a NY Francesco Genuardi, al direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a NY, Giorgio Van Straten.

Paura&Potere della Cultura è il tema fondante della Sezione Filosofia & Massmedia del Festival: tema tragico e avvincente, molto attuale. Paura come spauracchio, come spettacolo del dolore, come abiura del realismo, come rinuncia al giornalismo e alla verità, paura come nuove sfide della modernità, come crisi di sistema, e perché no, come un intramontabile immaginario di mostri, orchi e fobie che ci trasciniamo sin dall’infanzia. Sono previsti sei talk-lectio, dal 25 al 27 ottobre 2019: sei talk-lectio che avranno come protagonisti filosofi, studiosi, giornalisti, personaggi della cultura, dell’università e del mondo pop, ognuno pronto a declinare una “sua” paura, cioè un “petalo” del variegato mondo che riguarda le angosce del tempo che stiamo vivendo. Si comincia il 25 ottobre, presso il Palace Hotel-Matera, dalle ore 11,00 alle ore 12,30, col filosofo Paolo Ercolani, docente all’Università di Urbino che ha scelto la PAURA DI VIVERE, e che parlerà anche del suo ultimo libro “Figli di un io minore” dove, esemplarmente, spiega come la democrazia sia retrocessa a un regime di ignoranza e stupidità televisiva, a un sistema “misologo”, che odia, cioè, ogni forma di riflessione, ragionamento, spirito dialettico. Nel pomeriggio del 25 ottobre, sempre presso il Palace Hotel di Matera, dalle ore 16,30 alle ore 17,30, sarà la volta di Emilio Orlando, giornalista di cronaca nera e docente a Criminologia alla Link Campus University, volto noto di Rai 1, che ci parlerà della paura degli ultrà, tifo violento, e recenti casi di collusione fra mondo del calcio, droga e delinquenza; a seguire, sempre il 25 ottobre, al Palace Hotel, dalle ore 17,30 alle ore 18,30, Alberto Nutricati, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno di Lecce e studioso di tradizioni popolari che ci omaggerà di un intervento su paura dei mostri prendendo spunto dal suo ultimo libro “L’enigma delle fiabe” in cui descrive i simboli che intrecciano letteratura, psicanalisi, filosofia.

Sabato 26 ottobre 2019 presso la Cappella Malvini-Malvezzi di Palazzo Gattini in piazza Duomo 13 a Matera, dalle ore 11,00 alle ore 12,30, sarà la volta di Leonardo Palmisano, giornalista e sociologo che affronterà il tema “Paura della mafia” con particolare riferimento ai suoi recenti reportage per Fandango sulla mafia nigeriana, i suoi rituali, la sua violenza, la sua industria del terrore e del profitto sul suolo italiano. A seguire, il pomeriggio del 26 ottobre, sempre presso Cappella Malvini-Malvezzi di Palazzo Gattini, dalle ore 16,30 alle ore 17,30, protagonista sarà il professor Giuseppe Gembillo, studioso della complessità all’Università di Messina e all’interno del suo centro intitolato ad Edgar Morin che ha scelto il tema “Paura della banalità”. Gran finale domenica sera, 27 ottobre, dalle ore 19 alle ore 20,30, presso il Palace Hotel, con il noto attore e cantante Greg, del duo comico Lillo & Greg che parlerà delle mie paure… una simpatica auto-presentazione del travolgente showman che racconterà le sue paure, e di come il tema della paura e del mistery è entrato in molti link del suo lavoro teatrale, cinematografico, satirico e di scrittura.

Il Progetto Festival

Il progetto si pone l’ambizioso obiettivo di mettere a confronto ed in dialogo l’isola di Malta e La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018, con Matera, la millenaria Città dei Sassi, patrimonio Unesco, Capitale Europea della Cultura 2019. Concepito come un Festival dalla valenza socio-culturale, uno scambio multiculturale dinamico, il progetto si articola in attività, meeting, workshop, convegni, spettacoli alla scoperta dei luoghi, delle genti e delle azioni dei due territori, promuovendo elementi importanti come la storia, il genius loci, la cultura, il turismo, l’arte, il marketing territoriale, l’economia turistica, l’eno-gastronomia di Malta e di Matera avendo come focus il valore della Cultura d’impresa.

Il calendario ed i contenuti del Festival

Il Festival è partito il 1 dicembre con una mostra fotografica a La Valletta-Malta, nel Convento degli Agostiniani e prosegue, dall’estate 2019, con una calendario di eventi variegati, a Matera presso il Palazzo Gattini, il Palace Hotel, sede Associazione Arterìa-Matera e nello

spazio museale Ex-Ospedale San Rocco. Il progetto si struttura in varie sezioni tematiche tra: fotografia, musica e teatro, letteratura e story telling, beni culturali ed architettura, documentario di viaggio e cinema, turismo ed enogastronomia, fashion e design, filosofia e massmedia. La sezione turistico-enogastronomica del Festival vedrà come evento fondante il premio internazionale MISS CHEF®, la prima competizione tra donne chef già presente a New York dal 2014. Durante il Festival, la competizione avrà come protagoniste chef materane e maltesi nonché delle varie città italiane ed estere che ospiteranno attività del Festival prevedendo anche degustazioni di prodotti enogastronomici tipici e la realizzazione di una tappa di MISS CHEF® a Malta ed a Matera nel 2019. La sezione Turismo ed eno-gastronomia del Festival è stata presentata anche a New York dal 12 al 18 ottobre scorsi in occasione della sesta tappa di MISS CHEF® NY 2019 durante le celebrazioni del Columbus Day 2019 che vedono il protagonismo di Matera Capitale Europea 2019 durante tutto il mese di ottobre per l’Italian Heritage.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...